Mettiamo che tu abbia un e-commerce ben avviato, che ti dà soddisfazioni e soddisfa i tuoi clienti perché vendi un prodotto particolarmente desiderato.

Però quanta fatica per raggiungere ogni singolo cliente, non è vero?

Hai dovuto studiare il Marketing del tuo settore in modo molto approfondito e hai iniziato a farti pubblicità. I clienti sono arrivati e continuano ad arrivare, ma c’è una precisa categoria di persone su cui dovresti indirizzare i tuoi sforzi: chi ha già acquistato da te.

Sono i clienti abituali che danno davvero forza al tuo e-commerce.

Tabella dei Contenuti

Chi trova un cliente fedele trova un tesoro

Ti riporto giusto qualche dato per farti capire quanto è importante fidelizzare il cliente:

  • Acquisire un nuovo cliente costa 7 volte di più che gestire un cliente fidelizzato
  • Il 70% dei consumatori acquista di nuovo entro sei mesi se si sente coinvolto dal brand
  • I clienti abituali spendono circa il 33% in più di un nuovo cliente

Per fidelizzare un cliente e spingerlo a tornare, dovresti riuscire a creare un vero e proprio rapporto che non finisce al momento dell’acquisto, ma continua nella fase di post-vendita

In particolare, uno strumento fondamentale per costruire questo rapporto è rappresentato dalle e-mail transazionali, cioè da tutte quelle e-mail che puoi inviare durante la fase di acquisto.

Guida Completa alle mail transazionali

A cosa servono le e-mail transazionali?

Il cliente che ha deciso di acquistare sul tuo sito non vuole sentirsi abbandonato, ma vuole sapere esattamente quando spedisci o tenere traccia del suo pacco dal momento in cui lascia la tua azienda al momento in cui il corriere bussa alla sua porta. D’altra parte, tu non puoi rispondere a ogni singola e-mail che chiede: “Dov’è il mio pacco?”, “Quanto devo aspettare?”

È in questo momento, quando devi comunicare al cliente tutto ciò che riguarda il suo ordine, che vengono in soccorso le e-mail transazionali. Con esse potrai:

  • Aggiornare il cliente passo dopo passo
  • Dimostrare una cura e un’attenzione nei suoi confronti, che non tutti i venditori hanno ma che fanno la differenza
  • Spingere il cliente a tornare in futuro sul tuo e-commerce per acquistare di nuovo

Ma come strutturare un’e-mail transazionale? Vediamo insieme quali sono i diversi momenti in cui è necessario e utile stabilire un contatto con il cliente e in che modo indurlo ad un nuovo acquisto.

Guida Completa alle mail transazionali

Cosa scrivere nelle e-mail transazionali?

Abbiamo già in parte visto come le e-mail transazionali siano un efficacissimo strumento di direct marketing. Le persone vogliono comunicazioni personali, dirette solo e soltanto a loro e apprezzano la rapidità nelle comunicazioni che riguardano il loro ordine.

In particolare, possiamo parlare di 4 tipi di e-mail transazionali. Vediamole nel dettaglio:

  1. E-mail di abbandono del carrello: questa non è una vera e propria e-mail transazionale, nel senso che non riguarda una transazione avvenuta, ma un acquisto mancato. È il momento in cui devi usare tutta la tua esperienza per capire cosa ha allontanato il potenziale cliente dal carrello. Devi capire se ha dei dubbi sulla spedizione o ha bisogno di indicare un luogo di ritiro prestabilito; se è rimasto colpito, in negativo, dai costi di spedizione o non si aspettava di dover completare tutti quei passaggi prima di acquistare. Chiedere, e magari offrire un coupon sconto, può essere la soluzione per riportarlo rapidamente sul tuo sito.
  2. E-mail di conferma dell’ordine: sono e-mail con un tasso di apertura altissimo, che raggiunge il 70%. Non occorre certo spiegare perché. L’e-mail di conferma dell’ordine deve essere inviata il prima possibile, perché ogni minuto che passa fa sorgere domande e dubbi nella mente del cliente. Dovrebbe inoltre contenere sempre un breve ma dettagliato riepilogo dell’ordine.
  3. E-mail di conferma della spedizione: il cliente capirà di aver fatto bene ad acquistare da te solo quando riceverà l’e-mail di conferma della spedizione. È a quel punto, col tracking disponibile, che non si chiederà più: “Dov’è il mio ordine?”, perché potrà scoprirlo subito.
  4. E-mail di richiesta del feedback: un feedback è sempre necessario per il tuo e-commerce e un feedback positivo ti fa guadagnare molta autorevolezza. Per questo non dovresti mai dimenticare di richiederlo al tuo cliente, subito dopo che ha ricevuto il suo pacco. È in quel momento, quando ha finalmente tra le mani ciò che desiderava da tanto, che è più disponibile a lasciare un feedback, soprattutto se gli fornisci un link per lasciarlo in modo semplice e veloce.
Guida Completa alle mail transazionali

Ottimizza la pagina di tracking personalizzata

Le e-mail inviate dopo l’acquisto indirizzeranno il cliente lì dove si aspetta di trovare tutte le informazioni sul suo ordine: nella pagina di tracking. Ma le pagine di tracking non sono tutte uguali. Se vuoi veramente spingere il cliente ad un nuovo acquisto puoi creare una pagina di tracking personalizzata che contenga:

  • Prodotti raccomandati per il cliente
  • Coupon e sconti dedicati
  • Link a pagine Facebook o profili Instagram, per aggiornare costantemente su novità o promozioni
  • Link alla tua Newsletter, perché abbiamo visto che creare un forte legame via e-mail è fondamentale per far prosperare il tuo business

Dal caos a ShippyPro Track & Trace

Dal caos a ShippyPro Track&Trace

Finora ti ho parlato delle e-mail transazionali, della pagina di tracking personalizzata, di fidelizzazione, insomma di tutte quelle buone pratiche con cui puoi migliorare il ritorno economico del tuo e-commerce.

Ma avrai forse pensato: “Dove lo trovo il tempo per gestire tutte le e-mail che mi arrivano e che devo inviare?”

In effetti il Marketing post-vendita richiede molto tempo e molte energie. E potrebbero non bastare, perché qualcosa può comunque andare storto. Ti dimentichi di inviare le e-mail di conferma dell’ordine o di conferma della spedizione a un cliente ed ecco che arriva un feedback negativo per “mancata comunicazione”.

Può capitare, ma noi di ShippyPro abbiamo pensato ad una soluzione che faccia risparmiare tempo a te e allo stesso tempo rassicuri l’acquirente.

Sto parlando di ShippyPro Track & Trace, che ti permetterà di:

  • avere il pieno controllo delle tue spedizioni in un’unica Dashboard;
  • personalizzare la pagina di tracking;
  • personalizzare le e-mail transazionali;
  • automatizzare le notifiche di tracking per ogni aggiornamento di stato della spedizione.
ShippyPro track and Trace ti consente di: avere il pieno controllo delle tue spedizioni in un’unica Dashboard; personalizzare la pagina di tracking;
personalizzare le e-mail transazionali; automatizzare le notifiche di tracking per ogni aggiornamento di stato della spedizione.

I tuoi clienti non si sentiranno mai soli e tu risparmierai tempo che potrai dedicare alla crescita del tuo business.

Prova gratis ShippyPro Track & Trace e libera la tua casella di posta da tutte quelle e-mail che chiedono insistentemente: “Dov’è il mio ordine?”

Dimentica il lavoro inutile una volta per tutte con ShippyPro Track and Trace