Imballaggio 100% eco-sostenibile? Forse non subito, ma presto ci arriveremo. 

Il mondo e l’opinione delle persone stanno cambiando sempre più in fretta e ogni cambiamento influenza in modo considerevole i merchant e i loro e-commerce. Parlando di clima e di rifiuti, poi, tutti coloro che hanno a cuore il nostro pianeta sanno che non c’è tempo da perdere. Ogni azione che può contribuire a rendere la Terra abitabile ancora a lungo deve essere portata avanti sin da subito.

Questa nuova sensibilità, amplificata dai media e da manifestazioni in tutto il mondo, non poteva lasciare indifferente il commercio online. Quando si parla di spedizioni, infatti, spesso si parla anche di scatole, scatoloni, un sacco di plastica, carta e altri imballaggi che diventa difficile smaltire correttamente. Oggi finalmente, anche se alla fine li buttiamo, ci chiediamo: “È proprio necessario questo spreco? Si potrebbe fare diversamente?” E se lo chiedono anche i merchant.

Un esempio positivo di imballaggio eco-sostebile

Intanto, c’è chi si è già portato avanti, come Zalando, che passerà ad imballaggi 100% sostenibili entro il 2020. Cosa significa, concretamente? Significa che le tecniche di lavorazione e i materiali per l’imballaggio saranno orientati al rispetto per l’ambiente: il volume degli imballaggi sarà ridotto; verranno utilizzate carta e plastica riciclate; tutta la catena di fornitura, grazie ad accordi con i brand che compongono l’offerta del sito, sarà all’insegna del riciclo e della riduzione di emissioni di anidride carbonica.

Come cambia il comportamento dei clienti?

Questa nuova sensibilità per l’ambiente ha fatto aprire gli occhi a molte persone. Ovvero, in altre parole, a molti consumatori, che hanno iniziato a fare delle scelte di acquisto basate sul rispetto per l’ambiente.

Non vuol dire solo fare la raccolta differenziata perché l’ha ordinato il proprio comune. Ormai avere a cuore l’ambiente significa anche abbandonare un brand che utilizza un imballaggio ingombrante e passare a uno che spedisce con un imballaggio eco-sostenibile. 

imballaggio eco-sostenibile

Addirittura il 55% dei consumatori online di tutto il mondo è disposto a pagare di più se l’e-commerce da cui acquista rispetta l’ambiente.

Non vogliamo qui scendere nel dettaglio di quanto anche la politica possa fare la sua parte o di quello che affermano molti scienziati. C’è chi dice che abbiamo già superato il punto di non ritorno, ma non siamo qui per portare avanti una tesi. Sul tema ambientale ognuno ha la propria opinione e ci sono moltissime analisi, in rete, che aiutano a farsi un’idea.

Quello su cui invece ci vogliamo concentrare è che ogni merchant, dal più grande al più piccolo, deve confrontarsi con la scelta degli imballaggi o delle materie prime per la realizzazione del prodotto facendo molta attenzione alla sostenibilità. Fare delle precise scelte imprenditoriali, in questo senso, ha un impatto anche sulle vendite. E ne avrà uno sempre maggiore in futuro.

Continua a leggere perché faremo chiarezza su cosa sia un imballaggio eco-sostenibile e su come tu possa adottare strategie di business focalizzate sul rispetto ambientale. Parleremo anche di come il cliente possa restituire l’oggetto in modo facile, senza doverlo buttare.

Cos’è un imballaggio eco-sostenibile?

Sostenibilità ambientale significa principalmente 4 cose. Vediamole insieme:

  1. Imballaggi prodotti con materiali riciclati al 100% o con materie prime grezze, lavorate con minor consumo di energia.
  2. Una catena di produzione dell’imballaggio ridotta, che minimizzi l’impatto ambientale.
  3. Il riciclo di imballaggi già utilizzati, per farli vivere più volte. Il contrario di quanto avviene con gli imballaggi monouso, che finiscono subito nella spazzatura e spesso non sono nemmeno riciclabili.
  4. Scegliere il giusto imballaggio per il tuo prodotto. È inutile spedire un oggetto di piccole dimensioni in un grande scatolone pieno di carta e plastica.

Insomma, puoi fare del bene all’ambiente in molti modi, aumentando il ritorno economico del tuo e-commerce.

Se riesci a comunicare efficacemente, col tuo reparto marketing, la sostenibilità dei tuoi imballaggi, i potenziali clienti rimarranno impressionati e saranno più disposti ad acquistare. Quando poi riceveranno a casa un pacco delle corrette dimensioni, senza montagne di plastica, avranno la conferma della loro buona scelta. Chissà poi che non si ricordino di te al momento di fare un nuovo acquisto.

Come rendere il tuo imballaggio eco-sostenibile?

Se modificare la linea di produzione o procurarsi materie prime eco-friendly richiede tempo e investimenti, puoi comunque ripensare gli imballaggi con cui spedisci e sensibilizzare il cliente quando vuole effettuare un reso. Esistono 2 strade, che tra poco analizzeremo nel dettaglio. Puoi:

  1. Rendere l’imballaggio eco-sostenibile con modalità che facilitino il riutilizzo della scatola, anche in caso di reso.
  2. Fornire semplici istruzioni per il reso e la possibilità di stampare in un attimo le etichette di reso. In questo modo eviterai sprechi inutili perché il cliente, piuttosto che buttare oggetto e scatola, preferirà rispedirli.

Sei quindi di fronte a due possibilità e la cosa migliore è sfruttarle entrambe. Vediamo come.

Spedisci con imballaggi facilmente richiudibili

Se vuoi che il tuo imballaggio eco-sostenibile sia davvero sostenibile, tieni a mente queste 3 modalità di spedizione:

imballaggio eco-sostenibile: card boxes
  1. Buste in polietilene. Sono facilmente apribili con una linguetta, così non occorre strapparle e poi buttarle. In questo modo è anche più semplice il reso.
  2. Inserisci nella scatola un adesivo per richiuderla. Esistono molti adesivi che facilitano la chiusura dell’imballaggio, che diventa così riutilizzabile sia in casa che per il reso.
  3. Usa imballaggi facilmente apribili con una striscia adesiva. In questo modo faciliterai sia l’apertura che l’eventuale ri-chiusura del pacco.
imballaggio eco-sostenibile: poly mailers

Dai una seconda vita al tuo imballaggio: rendi il reso facile e veloce

Abbiamo accennato alle istruzioni e alle etichette di reso. Un altro modo per permettere al cliente di non impazzire per rispedirti l’oggetto è informarlo correttamente sulla tua politica dei resi.

ShippyPro ha pensato e realizzato una piattaforma che viene incontro alla necessità di offrire soluzioni con un occhio di riguardo all’ambiente.

Con ShippyPro Easy Return infatti potrai:

  • Mostrare le tue regole di reso all’acquirente, così capirà se può restituire l’oggetto. Per esempio, potrà motivare il reso e vedere subito entro quanti giorni può effettuarlo.
  • Inviare le corrette istruzioni e l’etichetta di reso del corriere selezionato, in modo che il cliente sappia subito come agire.

Insomma, con ShippyPro Easy Return ripensarci diventa più facile. Così il tuo prodotto e l’imballaggio continueranno a vivere e tu offrirai un’esperienza di reso senza pensieri.

Grazie a ShippyPro alimenterai un circolo virtuoso e ti conquisterai l’apprezzamento dei clienti, anche di quelli che effettuano un reso.