Per vendere online in Italia esistono molti metodi. Puoi fare tutto da solo, con un tuo sito e affidandoti ai corrieri che ti garantiscono le condizioni più vantaggiose. Oppure potresti scegliere di vendere su uno dei 10 migliori Marketplace attivi in Italia.

Marketplace che vendono ogni tipo di prodotto, o Marketplace specializzati in particolari settori, che vedremo meglio tra poco. Poco importa. Ciò che conta è che iscriversi e vendere su uno di questi Marketplace può essere un ottimo modo per far crescere il tuo business.

Tabella dei Contenuti

I dati del commercio online in Italia

Se sei ancora indeciso sul primo passo da fare, cioè sull’apertura di un negozio online, questi dati potrebbero convincerti.

I numeri dell’e-commerce in Italia evidenziano infatti una crescita costante. L’Italia non è ai primissimi posti per quanto riguarda il mercato online, ma, secondo i dati della Casaleggio Associati, nel 2018 le vendite B2C hanno superato i 40 miliardi di euro, con una crescita del 18% rispetto all’anno precedente.

Ben 38 milioni di italiani (il 62% della popolazione complessiva) hanno compiuto almeno un acquisto online. Questi dati dimostrano quindi un trend crescente, che può rivelarsi molto interessante anche per il tuo brand.

Ma perché vendere su un Marketplace e non fare tutto da soli? Prima di analizzare le piattaforme più utilizzate, vediamo brevemente i vantaggi più immediati.

Perché vendere su un Marketplace conviene?

Se ti stai chiedendo perché dovresti scegliere di vendere online su un Marketplace invece che fare tutto da solo, pensa ad Amazon o a Ebay. La loro popolarità è senza confini. Pensa che, secondo i dati di Big Commerce, Amazon ha raggiunto il 36% delle vendite online, mentre Ebay, anche se è meno popolare, vanta comunque un 8% del totale delle vendite online.

Vendere su un Marketplace non vuol dire altro che iscriversi su una di queste piattaforme, stipulare un contratto e iniziare a vendere, approfittando dell’eco che i grandi nomi offrono ai tuoi prodotti.

Non sarai più un piccolo e-commerce invisibile su Google, ma potrai apparire tra i risultati di ricerca di migliaia di persone. In alcuni casi poi, come vedremo tra poco, non dovrai nemmeno preoccuparti di gestire il magazzino o il servizio clienti perché, pagando una quota mensile, affiderai il professo di vendita e di post-vendita al Marketplace.

E ora? Sei curioso di sapere quali sono i 10 migliori Marketplace per vendere online in Italia? Seguimi e li scoprirai.

I 10 migliori Marketplace per vendere online in Italia

Vendere online in Italia: Amazon

Come vendere su Amazon

Quando pensi a un Marketplace, forse il primo nome che ti viene in mente è Amazon. Ed è il primo nome che viene in mente a tantissimi Merchant e clienti, visto che secondo i dati riportati in questo articolo nel 2017 10mila aziende italiane si sono affidate ad Amazon ed hanno venduto prodotti per più di 350 milioni di euro.

Un dato niente male, che va di pari passo con gli oltre 800 milioni di euro investiti in Italia dal colosso di Jeff Bezos a partire dal 2010, anno in cui è nato Amazon.it.

Per vendere su Amazon puoi procedere in 2 modi:

  • Vendere con FBA, cioè Fulfillment by Amazon. In questo caso spedisci i tuoi prodotti ad Amazon e poi non devi fare altro, perché la piattaforma si occuperà di gestire inventario, magazzino, spedizioni e servizio clienti. Con Amazon FBA puoi anche spedire gli ordini ricevuti su altri Marketplace. Un sistema molto vantaggioso, quindi, che deve comunque essere valutato con attenzione perché ha diversi costi: i principali sono la tariffa di adesione a FBA e i costi di spedizione al magazzino Amazon.
  • Vendere col processo Merchant FBM, ovvero gestendo dall’inizio alla fine il processo di vendita. Se, da una parte, il margine di guadagno è maggiore rispetto al sistema FBA, gestendo tutto in proprio dovrai adeguarti agli standard qualitativi di Amazon per quanto riguarda spedizioni e servizio clienti, altrimenti rischi di ricevere recensioni negative.

Amazon quindi è una grande cassa di risonanza per i tuoi prodotti, ma non è la sola.

Vendere online in Italia: Ebay

Come vendere su Ebay

Anche se non vendi su Ebay, è molto probabile che tu abbia acquistato o fatto delle ricerche su questa storica piattaforma, di cui ShippyPro è partner accreditato.

Nonostante sia da molti anni online, Ebay continua a crescere e tra il 2016 e il 2018 ha aumentato il suo fatturato quasi del 20%.

Insomma, Ebay è sicuramente un’ottima soluzione per vendere online in Italia, ma vediamo quali step devi affrontare per caricare i tuoi prodotti su questa piattaforma e mostrarli a milioni di potenziali clienti.

Innanzitutto, puoi scegliere se iscriverti come privato o come azienda. Nel secondo caso potrai caricare molti più prodotti ad un prezzo agevolato. Successivamente, dovrai decidere se mettere i tuoi oggetti all’asta o stabilire un prezzo fisso. È fondamentale che ogni oggetto sia accompagnato da una foto che lo rappresenta fedelmente e da una descrizione dettagliata.

Insomma, vendere su Ebay è facile e le recensioni che otterrai faranno crescere rapidamente il tuo brand.

Vendere online in Italia: Zalando

Come vendere su Zalando

Zalando è il Marketplace di riferimento se vuoi vendere abbigliamento, scarpe e accessori di moda. Nato appena nel 2008 a Berlino, può già vantare un fatturato di oltre 5 miliardi di euro e 924 milioni di visite al sito solo nel primo trimestre del 2019. 

Recente è il suo impegno per diventare 100% sostenibile e diminuire le emissioni di anidride carbonica.

Se vuoi vendere online con Zalando, devi entrare a far parte del Partner Program, cioè diventare partner ufficiale.

Non importa quanto il tuo business sia grande e strutturato, l’importante è soddisfare i requisiti che impone la piattaforma, cioè:

  • Vendere prodotti che rientrano nelle categorie abbigliamento, scarpe, abbigliamento sportivo e accessori.
  • Offrire resi gratuiti.
  • Rispettare la politica di reso.
Vendere online in Italia: ePrice

Come vendere su ePRICE

Sei un Merchant che vende pc, telefoni, elettrodomestici o altri oggetti per la casa? Allora potresti pensare di vendere online su un Marketplace come ePRICE. Con un’identità tutta italiana e un catalogo di oltre 5 milioni di prodotti diversi, ePRICE è un Marketplace in grande crescita.

Per iniziare a vendere devi:

  1. Registrarti fornendo visura camerale, documenti, dati bancari e informazioni di contatto.
  2. Caricare il tuo inventario.
  3. Gestire vendita, spedizione e servizio clienti in proprio.

ePrice può essere la scelta giusta se anche tu, come questo Marketplace, sei un brand in crescita e vuoi affermarti nel mercato italiano.

Vendere online su IBS Marketplace

Come vendere su IBS

IBS, che sta per Internet Bookshop Italia, è un marchio storico dell’e-commerce italiano. Attivo da vent’anni, è il punto di riferimento per chi vuole vendere e comprare libri online e sicuramente anche tu, se sei un Merchant di questo settore, ci avrai avuto a che fare. Nel 2010 è stato inoltre il primo e-commerce italiano a vendere eBook.

Per vendere online su IBS devi contattare l’assistenza e sottoscrivere un accordo che ti permetterà di gestire in autonomia i tuoi ordini, col vantaggio di proporti ad un pubblico di 3 milioni di utenti registrati. Riceverai pagamenti garantiti e avrai diritto ad un’assistenza costante da parte del team di IBS.

Con un minimo investimento, puoi quindi iniziare a vendere libri, eBook, DVD, CD, cartoleria e oggettistica dedicata al tempo libero.

Vendere online in Italia su Wish

Come vendere su Wish

Con Wish dovrai gestire ordini e resi da solo, ma godrai del grande vantaggio di raggiungere milioni di italiani. Wish è infatti un Marketplace diffusissimo in tutto il mondo, che si caratterizza per l’offerta di prodotti molto economici. È quindi l’ideale se vendi oggetti a basso costo.

Nato come sito per tenere traccia dei propri acquisti, nel 2013 è diventato una piattaforma di vendite online. I suoi tempi di consegna sono molto lunghi, ma questo non influisce sulla sua popolarità, che è in continuo aumento.

Per vendere online su Wish ti basterà creare un account da venditore e caricare i tuoi prodotti. La creazione dell’account è gratuita quindi, se hai un basso budget, potresti pensare di affidarti a Wish.

Quando avrai venduto un prodotto, dovrai spedirlo entro 5 giorni lavorativi e Wish tratterrà il 15% da ogni vendita. 

Vendere online su Etsy

Come vendere su Etsy

Etsy è il regno degli oggetti fatti a mano o vintage. Il tuo punto di riferimento se punti su queste categorie. Con centinaia di milioni di visite mensili e 25 milioni di acquirenti, Etsy è l’ideale se vuoi trasformare la tua passione in un brand di successo.

Vestiti e gioielli fatti a mano sono tra gli oggetti più acquistati su questo Marketplace, che ti permette di vendere in modo molto economico. Infatti ti basterà iscriverti e caricare foto e descrizioni dei tuoi prodotti. Etsy non ti richiederà una tariffa mensile, ma tratterrà solo una tariffa d’inserzione e una commissione del 3,5% sul prezzo finale.

In conclusione, Etsy è un ottimo Marketplace se vuoi vendere online:

  • prodotti fatti a mano e personalizzabili.
  • oggetti a prezzi molto competitivi.
  • prodotti eco-sostenibili che rispettano l’ambiente.
Vendere online su Asos

Come vendere su Asos

Asos è un Marketplace dedicato al mondo della moda, fondato a Londra nel 2000. Potrebbe essere la tua scelta se vuoi vendere online abbigliamento, scarpe, vestiti sportivi e accessori. Con un tasso di crescita dell’11% nel periodo marzo-giugno 2019, che ha portato le vendite mondiali a una cifra complessiva di 992 milioni di euro, Asos ti darà la possibilità di raggiungere milioni di potenziali clienti anche in Italia.

Per vendere online su Asos puoi scegliere 2 opzioni:

  1. Vendere abiti vintage creando una tua boutique personale, con foto e descrizioni. Dalla vendita di ogni abito Asos tratterrà il 10%.
  2. Vendere in modo più professionale col sistema Digital Fashion Marketplace. L’ideale se sei un giovane stilista che vuole farsi conoscere. In questo caso la commissione sarà del 15%.

Asos ha uno stile in linea con le esigenze dei più giovani, quindi un consiglio utile è quello di fotografare gli abiti in uno scenario da street style e non su un semplice manichino.

Vendere online su ManoMano

Come vendere su ManoMano

Il focus di ManoMano è rivolto alla vendita di oggetti per il bricolage ed il giardinaggio. ManoMano è un e-commerce molto giovane, nato nel 2013 in Francia e approdato nel 2015 in Italia.

Se sei un Merchant che vende utensili, oggetti per il giardino, stufe, condizionatori o forniture per l’edilizia, ManoMano è il Marketplace che fa al caso tuo.

Per iniziare a vendere con ManoMano dovrai rispettare elevati standard per quanto riguarda l’offerta del tuo catalogo, il servizio alla clientela, i prezzi e i feedback. 

In particolare, il punto di forza di ManoMano è il servizio alla clientela, quindi, se vorrai vendere online su questo Marketplace, dovrai garantire spedizioni rapide e un’assistenza costante ai clienti.

Vendere online su Privalia

Come vendere su Privalia

Privalia è un Marketplace che fa parte del gruppo francese Veepee, e-commerce nato nel 2001. Come suggerisce il nome, Privalia organizza vendite-evento limitate nel tempo e a singoli brand, riservate ai soli iscritti al sito.

È focalizzato sul settore moda e vanta milioni di clienti in tutto il mondo.

Per vendere su Privalia innanzitutto è necessario compilare un form di registrazione. Dopo un’attenta valutazione, Privalia deciderà se potrai diventare suo partner e cominciare a vendere online sul suo Marketplace. Il grande vantaggio di vendere su Privalia è che la piattaforma si occuperà di gestire vendita, spedizione e servizio alla clientela.

Inoltre, essendo un e-commerce che punta sulla fidelizzazione del cliente, potrai proporre sconti e incentivi e crearti un pubblico di acquirenti affezionati.

Inizia subito a vendere online in Italia

Come hai visto, le possibilità per vendere online in Italia sono molte e spaziano dai libri all’abbigliamento, dal bricolage all’artigianato.

Ricapitolando, vendendo su uno di questi Marketplace potrai:

  • Proporre i tuoi prodotti a milioni di clienti, sfruttando la popolarità dei grandi e-commerce.
  • Espanderti in un mercato in crescita, non ancora al livello dei grandi Paesi vicini ma in grado di raggiungerli nei prossimi anni.
  • Vendere senza preoccuparti, nel caso dei Marketplace che offrono questi servizi, del magazzino, della spedizione e del servizio clienti.
  • Offrire i tuoi prodotti in Italia e all’estero, nel caso degli e-commerce diffusi fuori dai confini italiani.

Se non hai ancora iniziato, questo potrebbe essere il momento buono per vendere online su un Marketplace italiano.