All posts

Carrello abbandonato: come ridurlo offrendo più opzioni di consegna

Le persone arrivano sul carrello del tuo e-commerce e non acquistano?

Purtroppo è un problema che non riguarda solo te, ma moltissimi venditori in tutto il mondo.

Quante volte, cliccando sulla pagina “ordini” del tuo sito, ti sarai accorto di un ordine annullato e ti sarai chiesto perché, cosa avessi sbagliato, dove potessi migliorare?

Continua a leggere e scoprirai come ridurre l’abbandono del carrello, grazie anche all’aiuto di uno strumento come ShippyPro Checkout Module.

Come scegliere il miglior corriere per il tuo Ecommerce: guida completa

Tabella dei contenuti

Alcuni dati molto interessanti che dovresti conoscere

I dati SaleCycle parlano chiaro: i visitatori di un e-commerce arrivano spesso a tanto così dall’acquisto, ma alla fine rinunciano e si dirigono altrove. Accade soprattutto nel travel (81,1% di abbandono del carrello), nei servizi finanziari (80,4%), mentre va un po’ meglio nel settore moda (69,1%).

Il problema interessa più o meno allo stesso modo gli e-commerce di tutto il mondo, con uno shopping cart abandon rate che raggiunge complessivamente il 75,5%. Va un po’ meglio agli e-commerce europei, con un tasso di abbandono che scende al 70,9%.

Perché il tasso di abbandono del carrello è generalmente così alto?

I motivi per cui i potenziali acquirenti rinunciano all’acquisto sono molti, e li analizzeremo tra poco, ma di sicuro un momento cruciale è quello in cui l’acquirente deve scegliere l’indirizzo e la modalità di consegna del prodotto che sta acquistando.

Chi acquista online ha infatti spesso una vita frenetica e un lavoro che lo porta sempre in giro, lontano da casa. Ha bisogno quindi di indicare un luogo di consegna sicuro e puntuale.

Oppure può scegliere un punto di ritiro diverso da casa o dal luogo di lavoro, per prelevare l’acquisto in un secondo momento. Parlo ad esempio di delivery point come uffici postali o bar e tabaccherie abilitate, o ancora di locker disponibili 24 ore al giorno.

È quindi necessario offrire all’acquirente più opzioni di spedizione, che vengano incontro alle sue esigenze. In questo modo potrai aumentare il tasso di conversione del tuo e-commerce e non perderai decine di clienti che trovano da un tuo concorrente le opzioni di cui hanno bisogno.

Cart Abandonment Rates by Sector - ShippyPro
Source: SalesCycle Client Data (Q1 2018)

Quali sono i motivi per cui il tasso di abbandono del carrello è così alto?

Oltre alle opzioni di spedizione, ci sono molti altri i motivi per cui i potenziali acquirenti rinunciano all’acquisto sul tuo e-commerce. Vediamoli insieme:

  • Costi inaspettati. Per esempio, spese di spedizione extra o tasse che non compaiono inizialmente nel carrello.
  • Nessuna reale intenzione di acquisto. Semplicemente, molti utenti navigano e basta inserendo prodotti nel carrello, ma senza la reale intenzione di acquistare.
  • Confronto dei prezzi. Alcuni confrontano i tuoi prezzi con quelli dei tuoi concorrenti e capita che acquistino da loro.
  • Navigazione troppo complessa. Se il tuo e-commerce non è navigabile in modo semplice e chiaro o richiede troppi passaggi da quando un articolo viene inserito nel carrello all’acquisto, i clienti rinunciano e vanno altrove.
  • Processo di acquisto troppo lungo. Se l’acquirente prima di acquistare deve iscriversi al tuo sito e inserire troppi dati personali (alcuni dei quali magari nemmeno utili per le tue analisi) può stancarsi e abbandonare il tuo sito.
  • Sicurezza. Se ad esempio non disponi del protocollo Https sul tuo e-commerce, alcuni potenziali clienti potrebbero non fidarsi ad acquistare. In tempi in cui si parla tanto di sicurezza online e utilizzo dei dati personali è bene rendere più sicuro possibile il proprio sito.

Come hai visto, gli ostacoli non mancano e possono far desistere anche il cliente con le migliori intenzioni. Ma non mancano nemmeno le soluzioni, anzi. Continua a leggere e scopri quelle che fanno al caso tuo.

Come scegliere il miglior corriere per il tuo Ecommerce: guida completa

5 consigli per ridurre il tasso di abbandono del carrello del tuo e-commerce

Abbiamo visto finora che moltissimi potenziali clienti non concludono acquisti sul tuo e-commerce.

I dati lo dimostrano.

In definitiva, ciò che cercano sul tuo sito è facilità di navigazione, velocità nel processo di acquisto e soprattutto non vogliono avere brutte sorprese quando arrivano a pagare, come costi di spedizione extra.

Dopo aver individuato i motivi dell’abbandono del carrello, vediamo come ridurlo e ottenere più vendite:

  1. Offrire più opzioni di spedizione. Come abbiamo detto all’inizio, i clienti sono spesso fuori casa o non hanno tempo di ritirare il prodotto perché presi da mille impegni, quindi offrire la possibilità di ritirare il pacco in un luogo di ritiro prestabilito può essere un ottimo incentivo all’acquisto.
  2. Ottimizzare la sicurezza percepita al momento del checkout. Gli acquirenti vogliono fidarsi di te, e per potersi fidare e comprare devono pensare che stanno spendendo bene i loro soldi e che non hanno niente di cui preoccuparsi. Vogliono essere sicuri che il loro prodotto è disponibile e arriverà a destinazione. Per aiutarli a fidarsi di te, potresti quindi utilizzare delle icone di pagamento verificato, sigilli antivirus o avvisi che chiariscano la garanzia e le politiche di reso. Tutto ciò che genera fiducia nel cliente può essere un ottimo strumento per ridurre il tasso di abbandono del carrello.
  3. Ridurre il Price Shock. Parlo cioè dei costi extra non presenti nella descrizione del prodotto. Se il cliente ha già calcolato un prezzo comprensivo di spedizione e poi se ne trova davanti un altro, potrebbe essere tutt’altro che contento e abbandonare il carrello senza pensarci due volte.
  4. Aggiungere recensioni. I clienti si fidano di chi ha già acquistato e ha lasciato una recensione positiva. È il principio della riprova sociale e ti può aiutare moltissimo con tutti quei potenziali acquirenti indecisi, che non sanno ancora se vale la pena comprare sul tuo e-commerce.
  5. Ottimizzare la User Experience nella fase di checkout. Gli utenti del tuo sito navigano sempre più più da cellulare. Già nel 2017 il traffico internet da cellulare aveva superato quello da desktop. Insomma, una rivoluzione è già in atto e dovresti quindi verificare costantemente se offri una User Experience all’altezza, soprattutto nella fase di checkout.

Come ottimizzare le opzioni di spedizione al checkout?

I consigli che ti ho dato finora richiedono tempo e conoscenze che non tutti possono avere.

C’è però una soluzione molto più semplice, che ti semplificherà di molto il lavoro. Parlo di ShippyPro Checkout Module.

Grazie a ShippyPro Checkout Module puoi mostrare in tempo reale, al momento del checkout, le tariffe di spedizione e il luogo di ritiro più vicino.

Non male, no?

Ti bastano 10 minuti per impostarlo sul tuo e-commerce e:

  • Connettere tutti i tuoi account corriere a ShippyPro in un click (come puoi vedere qui la nostra libreria di integrazioni è piuttosto vasta)
  • Inserire i tuoi contratti e le tue tariffe di spedizione
  • Scegliere i corrieri da abilitare per la consegna presso un punto di ritiro
  • Personalizzare la tua mappa di Checkout con diversi colori e layout
  • Il sistema genererà uno script universale che ti consentirà di mostrare la tua mappa dinamica a Checkout

Ma non finisce qui.

Potrai applicare diverse tariffe di spedizione in base al Paese di destinazione e impostare servizi aggiuntivi come l’assicurazione sul prodotto acquistato. I costi di spedizione saranno calcolati in base all’indirizzo del cliente e la mappa non gli mostrerà solo il luogo di ritiro più vicino, ma anche:

  • La distanza dal luogo di ritiro in chilometri o miglia
  • Il tempo per raggiungere il luogo di ritiro, in macchina o a piedi
  • Gli orari di apertura di ogni luogo di ritiro

Inoltre, ShippyPro Checkout Module è costantemente aggiornato all’ultima versione:

  • Non devi preoccuparti di aggiornarlo ad ogni nuova release
  • I tuoi clienti vedranno sempre le migliori opzioni di spedizione, in tempo reale

Conclusione

Come abbiamo visto le strategie e le tattiche per risolvere il problema del carrello abbandonato sono molte, ma richiedono tempo e risorse.

E non in tutte le realtà i budget sono infiniti.

Affidati a ShippyPro Checkout Module se anche tu vuoi offrire un’esperienza di acquisto eccezionale ai tuoi clienti facendo leva su ciò che per loro conta di più: la sicurezza e la comodità delle consegne in punti di ritiro.

Grazie a ShippyPro Checkout Module potrai aumentare il tasso di conversione del tuo E-commerce riducendo il numero di carrelli abbandonati.

E tutto questo senza dover ricostruire da zero il tuo sito e senza dover ricorrere all’ennesima web agency.

Perché non provare?

Come scegliere il miglior corriere per il tuo Ecommerce: guida completa

ShippyPro Team

ShippyPro è il software di spedizione completo per il retail online e offline. Grazie alle funzionalità di Label Creator, Track & Trace, Easy Return e Analytics, il nostro software semplifica le tue operazioni di spedizione. ShippyPro si integra con oltre 170 Corrieri e 60 canali di vendita, rendendolo compatibile con un'ampia gamma di prodotti e casi d'uso.