Skip to content
All posts

Earth Day 2024: cos’è la Giornata mondiale della Terra?

Earth day - Giornata mondiale della Terra: data, campagne, iniziative

La salvaguardia del pianeta Terra è diventata una delle principali sfide che l'umanità deve affrontare, in un'epoca in cui il cambiamento climatico, l'inquinamento e la distruzione delle risorse naturali minacciano la nostra esistenza e quella delle future generazioni. 

In questo contesto, l'Earth Day rappresenta un momento fondamentale per ricordare l'importanza di adottare comportamenti responsabili e sostenibili, e per promuovere azioni concrete volte a preservare l'ambiente.

Giornata mondiale della Terra: quando nasce l’Earth Day? 

I primi movimenti ambientalisti che porteranno all’attuale Earth Day si registrano negli Stati Uniti durante gli anni Sessanta del Novecento. Ad aprire la strada verso una maggior consapevolezza da parte dei cittadini statunitensi troviamo l’uscita nel 1962 di un libro: Silent Spring di Rachel Carson. 

Da allora, i moti per la sostenibilità iniziano a ottenere sempre più visibilità anche sul piano politico fino ad arrivare nel 1969: anno in cui il senatore Gaylord Nelson, colpito da un disastro petrolifero accaduto in California, decide di iniziare a mobilitare le persone verso un mondo più green. 

Nel 1970 nasce ufficialmente l’Earth Day negli Stati Uniti. Viene scelta come data il 22 aprile, compresa nel periodo tra lo Spring Break e l’inizio degli esami in modo da favorire una corposa partecipazione studentesca.

Nel 1990, l’Earth Day si trasforma in Giornata mondiale della Terra raggiungendo i confini del globo con iniziative e attività di sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente progettate da Denis Hayes. 

Giornata mondiale della Terra: data

La Giornata mondiale della Terra cade ogni anno il 22 aprile. La data è stata adottata universalmente in tutto il globo. 

11 statistiche sull’ambiente per un Earth Day più consapevole

Giornata mondiale della terra - Statistiche

Perché abbiamo bisogno di prenderci cura del pianeta? Quali sono i rischi a breve, medio e lungo termine? Ecco qualche statistica per vivere la Giornata mondiale della Terra (e il resto dell’anno) in modo più consapevole. 

  • Circa il 91% della popolazione mondiale vive in luoghi dove la qualità dell'aria è pessima. Ogni anno si contano circa 7 milioni di morti premature a causa della continua esposizione a agenti inquinanti [Fonte: OMS]
  • Ogni anno si sprecano 1,3 miliardi di tonnellate di cibo. Si tratta del 30% della produzione globale [Fonte: FAO]
  • Per raggiungere zero emissioni entro il 2050 ed evitare, così, un ulteriore innalzamento delle temperature, è necessario diminuire le emissioni di CO2 di 1.4 GtCO2 per anno [Fonte: Global Carbon Budget Report 2022]

Global Carbon Budget Report 2022

  • Sulla superficie degli oceani galleggiano 171mila miliardi di frammenti di plastica, per un totale di 2,3 milioni di tonnellate [Fonte: 5 Gyres]
  • Circa il 25% delle emissioni di CO2 in Europa si deve al settore dei trasporti. Di queste, il 71,7% viene prodotto in particolare dal trasporto stradale [Fonte: Agenzia Europea dell'Ambiente]
  • L’Italia ha uno dei parchi circolanti su strada più anziani d’Europa con una media di 11,3 anni [Fonte: GiPA]
  • Circa un terzo delle emissioni di anidride carbonica totalizzate nel 2021 proviene dalla Cina per un totale di 11472 MtCO2 su 37124 [Fonte: Global Carbon Atlas]

global carbon atlas - emissioni CO2 Cina 2021

  • Nel 2020, il 56% delle acque reflue è stato trattato correttamente. Un progresso rispetto al 2015, anno in cui solo il 32% ha ricevuto un trattamento di qualche tipo [Fonte: Nazioni Unite]
  • I camion elettrici sono in grado di generare fino all’80% in meno di emissioni rispetto ai veicoli a diesel [Fonte: Acea]
  • Le foreste assorbono 2,6 miliardi di tonnellate di CO2 ogni anno. La più grande minaccia è la deforestazione che procede a un ritmo medio di 10 milioni di ettari all’anno [Fonte: FAO]
  • Il fitoplancton nei nostri oceani assorbe ogni anno il 25% delle emissioni di CO2. Questo, però, sta causando l’acidificazione delle acque mettendo a rischio l’intero ecosistema marino e la vita della sua fauna [Fonte: World Economic Forum]

4 esempi di campagne per la Giornata mondiale della Terra

Lavazza + Pantone = The Vanishing Color

Per l’Earth Day 2021, Lavazza e Pantone hanno lavorato sul tema deforestazione. Il concept della campagna è la creazione di un verde iconicamente riconoscibile come il “verde foresta” chiamato in modo molto esplicito “The Vanishing Color” (in inglese, il colore che sta scomparendo). 

Una campagna di impatto lanciata con il supporto di We Are Social per sensibilizzare le persone sul tema della deforestazione.

The Coca‑Cola Foundation e Marevivo 

Un progetto per educare le giovani generazioni all’importanza della biodiversità: questo l’obiettivo della collaborazione tra The Coca-Cola Foundation, Marevivo e il Comune di Procida in occasione dell’Earth Day 2021. 

Lungo la spiaggia sono stati posizionati tre eco-compattatori per il riciclo della plastica e limitare, così, la sua dispersione nell’ambiente. Ad ogni rifiuto inserito, i compattatori erogano buoni sconto o bonus da usare sull’isola.

Link all’iniziativa

Earth Park - il progetto Mockumentary di LUZ 

Per la Giornata mondiale della Terra, LUZ ci porta in un futuro distopico. Anno 3016: l’umanità ha distrutto la Terra. Gli esseri umani sono stati clonati da un gruppo di scienziati ma questa nuova popolazione sembra avere una particolare attrazione nei confronti di tutto ciò che inquina e distrugge. 

Il breve mockumentary ha coinvolto il professor Dario Bressanini, chimico e divulgatore scientifico, e gli interpreti Camilla Filippi, Claudia Gerini e Giorgio Marchesi. 

#SwitchToGreen - Vodafone e l’estensione della vita degli smartphone

La campagna #SwitchToGreen punta a dare ai consumatori dei consigli per un uso più consapevole e sostenibile del proprio smartphone: dal dark mode all’uso del Wi-Fi al posto della rete dati, fino ad arrivare al prolungamento della vita di un telefono attraverso una serie di accorgimenti. 

Stando alle statistiche condivise, infatti, allungare la vita di uno smartphone di un anno porterebbe a una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 29%. 

Tra i consigli condivisi nel comunicato stampa

  • Utilizzo del della modalità scura; 
  • Utilizzo di funzionalità Android per preservare il deterioramento delle batterie (qui i dettagli); 
  • Corretto riciclo dei telefoni vecchi; 
  • Acquisto di telefoni ricondizionati; 
  • Valutazione dell’eco rating in fase di acquisto di un nuovo smartphone. 

5 iniziative per l’ambiente da portare avanti tutto l’anno

Adozione di politiche sostenibili in ufficio

Le best practice le conosciamo tutti, ormai, anche se in pochi le mettono in pratica: 

  • Limitare l’uso di riscaldamento e condizionatore; 
  • Fare la raccolta differenziata; 
  • Ridurre l’uso di plastica; 
  • Fare regolare manutenzione agli impianti; 
  • Favorire l’uso dei mezzi pubblici per raggiungere la struttura;
  • Uso di lampadine a basso consumo; 
  • Sistemi automatizzati di accensione e spegnimento delle luci per evitare sprechi; 
  • Investire su una buona coibentazione degli ambienti; 
  • Favorire il riuso anche di oggetti personali tra dipendenti (abbigliamento e accessori per bambini, libri, vestiti…); 
  • Predisporre l’azienda per accogliere mezzi ecologici (stalli per biciclette, colonnine per la ricarica di auto e, in generale, mezzi elettrici…). 

Piantare alberi

Le foreste sono il grande polmone che fa respirare il mondo. Se ogni persona piantasse un albero, ne avremmo 8 miliardi all’anno. Portare avanti iniziative in collaborazione con realtà come Treedom è un buon modo per iniziare a compensare il proprio impatto. 

Chiaramente un albero piantato oggi inizierà ad avere un impatto concreto in termini di assorbimento della CO2 tra 20 anni. Per questa ragione non si può pensare che sia la panacea di tutti i mali: nel frattempo è necessario lavorare sulla riduzione della propria impronta ecologica. 

Usare un packaging ecosostenibile

Nel mondo dei beni di consumo, il packaging - sia di prodotto, sia per la spedizione - è sicuramente un elemento molto impattante (anche perché, spesso, finisce disperso nell’ambiente). 

Ci sono svariate alternative biodegradabili all’uso della plastica senza contare tutte le alternative di carta e cartone a disposizione. 

Donazioni

Supportare aziende e realtà che lavorano per un mondo sostenibile è un ottimo modo per contribuire alla causa. 

In particolare, le donazioni possono essere mirate a progetti specifici, come la conservazione delle risorse naturali, la promozione delle fonti di energia rinnovabile o la costruzione di infrastrutture sostenibili. 

Allo stesso tempo, queste attività possono contribuire all'immagine positiva dell'azienda e alla costruzione di un rapporto più forte e duraturo con la comunità e i suoi membri. In sintesi, le donazioni rappresentano un'opportunità importante per le aziende di dimostrare il loro impegno per la sostenibilità e di fare la differenza nel mondo in cui viviamo.

Advocacy

Sensibilizzare ed educare i propri dipendenti è un punto di partenza per cercare di invertire la rotta. Per questa ragione, sarebbe utile avere dei programmi di formazione su temi quali raccolta differenziata, consumi e acquisti consapevoli, turismo sostenibile, impatto delle proprie abitudini di consumo e calcolo dell’impronta ecologica. 

L’advocacy non è solo fatta all’interno: può essere fatta anche con eventi - fisici o digitali - per educare anche la propria base clienti. 

Earth Day: in conclusione

La Giornata mondiale della Terra è un importante promemoria annuale che ci invita a riflettere sulla necessità di proteggere il nostro pianeta e di agire con urgenza per garantire un futuro sostenibile per tutti. 

Sebbene ci sia ancora molto lavoro da fare, ci sono anche molte ragioni per essere ottimisti e continuare a lavorare insieme verso un futuro più verde e pulito. Con l'impegno collettivo delle aziende, dei governi, delle organizzazioni e delle persone comuni, possiamo fare la differenza e proteggere il nostro unico pianeta per le generazioni future. 

Che questo articolo sia per te un invito a celebrare l’Earth Day ogni giorno dell’anno. 

Giulia Castagna

Giulia Castagna è Sr. Content Manager a ShippyPro. Ha iniziato a scrivere a 4 anni e non ha più smesso. Parla di marketing, ecommerce e, nelle notti di luna piena, anche di logistica.