Skip to content
All posts

Indice di rotazione: cos’è, come si calcola e 5 vantaggi

Indice di rotazione: cos'è, come si calcola, vantaggi

L’ottimizzazione dei costi, della gestione del magazzino e delle sue scorte passa attraverso l'indice di rotazione, un indicatore fondamentale per qualsiasi azienda. In questo articolo risponderemo a domande tra cui: cos’è l’indice di rotazione, come si calcola e quali sono i suoi vantaggi. 

Cos’è l’indice di rotazione

Si definisce indice di rotazione il rapporto tra il valore totale delle vendite di un prodotto in un arco temporale specifico e la giacenza media in magazzino dello stesso.

In altre parole, l’indice di rotazione va a definire le volte in cui uno specifico articolo ruota, appunto, in giacenza. 

Più alto è il valore dell’indice di rotazione e maggiore è la velocità con cui ruotano le scorte. Al contrario, più basso il valore dell’indice e più lenta sarà la rotazione degli articoli. 

Ad esempio, indice di rotazione annuale 4 = l’articolo ruota 4 volte in un anno. 

I 5 principali vantaggi dell’indice di rotazione 

1. Pianificazione degli approvvigionamenti

Il calcolo dell’indice di rotazione si svolge normalmente una volta all’anno. È utile infatti in fase di programmazione per l’anno successivo: in particolare, consente di pianificare gli approvvigionamenti sulla base dei dati dell’anno precedente. 

Chiaramente la rotazione dei prodotti non è lineare lungo tutti i dodici mesi dell’anno: molto, infatti, varia in base alla stagionalità. Ecco allora che alcune aziende potrebbero voler fare un calcolo trimestrale o semestrale basato sulla stagione picco per il loro settore e non annuale. 

2. Evitare la rottura di stock

La rottura di stock - meglio nota come esaurimento delle scorte - è probabilmente uno dei peggiori incubi di ogni azienda, specialmente nei periodi di picco delle vendite. 

A cosa si deve? Principalmente a una cattiva gestione degli approvvigionamenti di magazzino e uno scarso coordinamento con i propri fornitori. 

L’indice di rotazione consente di prevedere con anticipo i periodi in cui sarà necessario avere maggior rifornimento di articoli in magazzino e ridurre, così, il rischio di rottura di stock.

3. Migliore organizzazione operativa del magazzino

Distinguere i prodotti ad alta, media e bassa rotazione ti permetterà di ottimizzare in modo più efficiente la conservazione degli articoli. I materiali con alta rotazione saranno stoccati nelle aree più vicine e accessibili, mentre quelli con bassa rotazione nelle rimanenti aree. 

L’organizzazione operativa è indissolubilmente legata all’ottimizzazione non solo dell’operatività ma anche degli spazi fisici del proprio magazzino. Il che ci porta al punto 4.

4. Ottimizzazione e pianificazione degli spazi

Conoscere l’indice di rotazione ti permette di avere un quadro più preciso di quando un certo spazio all’interno del tuo magazzino sarà libero e per quanto tempo sarà occupato e anche quali prodotti devono essere esternalizzati in caso di mancanza di spazio in magazzino. 

5. Previsione dei costi logistici

L’indice di rotazione consente di affinare il proprio calcolo previsionale di costi e volumi rendendo più efficiente la gestione del budget e il contenimento dei costi. 

Come si calcola l’indice di rotazione: la formula

Esistono vari modi per calcolare l'indice di rotazione ma la formula più semplice e utilizzata riguarda il rapporto tra il valore delle vendite e il numero di giacenze medie avuto nel corso di un arco temporale definito

Tradotto in formula:

Indice di rotazione = valore vendite / giacenza media

Tradotto in un esempio pratico, immaginiamo di aver venduto 12513 pezzi del prodotto A in 6 mesi. La sua giacenza media nello stesso periodo è stata di 2450 pezzi. Il calcolo per l’indice di rotazione sarà come segue: 

Indice di rotazione: 12.513 / 2.450 = 5,107

Arrotondando per difetto, l’indice di rotazione degli ultimi 6 mesi è pari a 5. 

L’indice di rotazione, come molti altri sistemi affidabili e avanzati per la previsione della domanda, permette una gestione ottimale del tuo magazzino e fornisce indicazioni sulle prestazioni dell’intera azienda e insights utili anche per il miglioramento del controllo dei costi