Tutte le aziende vogliono avere molti visitatori sul proprio sito web a prescindere dal settore di cui fanno parte. L’obiettivo finale però è trasformare quei visitatori in acquirenti.

Se non vendi i tuoi prodotti o servizi, il tuo negozio non cresce. Prima di pensare ad incrementare il traffico del tuo sito web, devi conoscere le tue attuali statistiche. Un indice che può aiutarti notevolmente è il tasso di conversione.

In questo post esamineremo qual è il tasso medio di conversione nei diversi settori dell’e-commerce, come ottimizzarlo e incrementare le vendite del tuo sito.  

Prima CTA eCommerce Industry Report ita,

Tabella dei contenuti

Cos’è il tasso di conversione?

Il tasso di conversione è la percentuale di visitatori che compiono una certa azione (denominata appunto conversione), come l’acquisto di prodotti o servizi, l’iscrizione a un sito o ad una newsletter.

Nel caso dell’eCommerce si considera la conversione come la percentuale di visitatori di negozi online che completano con successo un acquisto.

Quante persone sono interessate ai tuoi prodotti o servizi?

Esempio grafico di Conversion Rate

Il tasso di conversione ti mostra quanto il tuo marketing riesce a convincere le persone ad acquistare i tuoi prodotti: un alto tasso di conversione indica che il tuo marketing è efficiente e che stai indirizzando le persone giuste ai prodotti giusti.

I tassi di conversione medi

Per calcolare il tasso di conversione, puoi utilizzare questa formula:

Tasso di conversione = Numero totale di vendite / Numero di visitatori

Per esempio, se avessi 50 vendite da 1.000 clic, il tuo tasso di conversione sarebbe del 5%, poiché 50 ÷ 1,000 = 5%.

È molto importante capire il tasso medio di conversione e-commerce del tuo settore poiché puoi usare questo standard come punto di partenza e puntare a raddoppiare la media del settore.

Il tasso di conversione nei diversi settori

Guardando i tassi di conversione, una delle prime cose che viene in mente è: qual è un buon tasso di conversione? Questo varia da settore a settore e ci sono alcuni fattori che possono influenzarlo come il dispositivo (cellulare, tablet o PC), la posizione, il costo del prodotto, la fonte di traffico ecc.

Di seguito è riportata una tabella in cui è possibile vedere alcuni esempi di tasso medio di conversione eCommerce e le differenze da settore a settore.

Tasso medio di conversione e-commerce per settore

Agricultural Supplies0.62%
Arts and Crafts3.84%
Baby & Child0.87%
Cars and Motorcycling1.35%
Electrical & Commercial Equipment2.49%
Fashion Clothing & Accessories1.01%
Food & Drink1.00%
Health and Wellbeing1.87%
Home Accessories and Giftware1.55%
Kitchen & Home Appliances1.72%
Pet Care2.53%
Sports and Recreation1.18%

Ricorda che non esiste una ricetta unica per tutti i settori. E’ importante capire bene quali sono i principali canali di traffico e da dove si ottengono le maggiori conversioni.

Ad esempio, se il tuo canale principale è social, dovresti investire in campagne di marketing email per aumentare il traffico diretto. 

Google offre uno strumento fondamentale ma soprattutto gratuito per l’identificazione dei canali chiave in Google Analytics. È facile da utilizzare: basta registrarsi con un account gratuito e installare un “codice di tracking” sul sito Web che consentirà a Google Analytics di raccogliere dati sulla provenienza del traffico.

Ogni pagina del sito deve essere indicizzata e tracciata correttamente, in questo modo puoi capire il comportamento degli utenti e ottimizzare i punti critici.

Prodotti diversi hanno tassi di conversione diversi. Dovresti quindi guardare le tue statistiche per vedere quali pagine hanno il migliore tasso di conversione.

Parlando di Ecommerce, la pagina di pagamento è fondamentale per convertire i tuoi utenti in clienti paganti.

Due diverse società nello stesso settore avranno clienti diversi con esigenze e opinioni diverse. Imitare ciecamente un’altra società senza comprendere questo principio ti farà sprecare il tuo tempo e il tuo prezioso traffico.

Alison Otting, Design Director di Disruptive Advertising

Se il tuo sito web sta convertendo intorno alla media, hai ancora molto lavoro da fare. Non farti prendere dal panico ma pensa a come migliorarlo!

Come migliorare il tuo tasso di conversione: soddisfa le esigenze dei tuoi buyer personas

average ecommerce conversion rate by industry

Pensa ai tuoi sforzi di marketing. La domanda è: stai puntando le persone giuste con le tue campagne marketing?

Un buon punto di partenza è creare una buyer persona. Pensa al tuo potenziale cliente come a una persona reale: ciò ti darà un’idea delle sue preferenze d’acquisto. Con queste informazioni puoi creare campagne specifiche per soddisfare i tuoi clienti.

Per creare campagne di successo utilizza sempre dati reali e ascolta i tuoi clienti, ad esempio cosa si dice della tua azienda e del tuo settore sui social media.

Parlare direttamente con i tuoi clienti e in questo modo aumentarai le tue possibilità di trasformare i contatti in clienti. Il tuo team di vendita può fornirti un feedback su quali tendenze prevedono e proporre soluzioni per le campagne future.

Analizza il percorso d’acquisto dei tuoi clienti: quali sono i punti critici? 

average ecommerce conversion rate by industry

Tieni presente che i tassi di conversione sul desktop sono 3 volte più alti di quelli da dispositivi mobili. Questo perché da dispositivi mobili i clienti non possono navigare tra più finestre per confrontare o visualizzare i dettagli del prodotto.

Per creare un’esperienza di pagamanto mobile facile, devi rendere il tuo sito molto intuitivo e semplice da usare. Per il cliente deve essere veloce trovare un articolo, aggiungerlo al carrello e effettuare il pagamento.

La ricerca di prodotti deve infatti essere facile. L’opzione “Anteprima” è un must.

Per quanto riguarda il pagamento non devono esserci troppe informazioni da compilare, ma dovresti avere alcune opzioni di pagamento. In questo post sul blog di ShippyPro puoi trovare alcuni ottimi consigli sull’ottimizzazione mobile dell’e-commerce.

Comprendere il comportamento dei clienti sul tuo sito web è fondamentale per l’ottimizzazione del tasso di conversione. Strumenti come Hotjar possono aiutarti a verificare dove i potenziali clienti si perdono.

La scoperta di ciò che conta è importante. Se lo capisci, sai COSA ottimizzare e DOVE. Un enorme passo avanti verso test più vincenti con un impatto maggiore.

Peep Laja, fondatore di CXL

Come abbiamo detto prima, una strategia non funziona per tutte le aziende. Pensa sempre al tuo mercato di riferimento e al tuo cliente specifico: in questo modo la tua strategia sarà più efficiente.

Cerca di dare un’occhiata al tuo negozio eCommerce per capire come rendere il tuo sito web più user-friendly (per esempio facile navigazione e processo di caricamento veloce). Un sito web facile da navigare porta sempre all’ ottimizzazione del tasso di conversione.

Migliore servizio clienti = migliori Conversioni

I tassi di conversione sono utili perché mostrano il comportamento dei tuoi clienti sul tuo sito web. Questa è una informazione preziosa per creare il tuo marchio.

I suggerimenti di questo articolo ti aiuteranno a compiere i primi passi per migliorare l’esperienza di acquisto dei tuoi visitatori. Ricorda che rafforzare il tuo servizio clienti è sempre un ottimo investimento.

I tassi di conversione ti aiutano a raggiungere l’obiettivo di trasformare i visitatori in acquirenti. Devi essere paziente, questo è un processo che richiede molto tempo e impegno.

Non si tratta solo di perfezionare il design del tuo sito web, ma soprattutto di sviluppare una relazione personale con il cliente.

Se ti è piaciuto questo contenuto puoi condividerlo. Inoltre, se vuoi saperne di più sull’eCommerce e sul tuo settore, scarica il nostro Report sui diversi settori dell’e-commerce che riassume le tendenze che possono aiutarti a migliorare la tua strategia.

CTA Finale eCommerce Report ita