Skip to content
All posts

La logistica nell'era dell'intelligenza artificiale: trend e opportunità

ShippyPro_Blog_Logistica-e-AI

L’intelligenza artificiale e la logistica, compresa la reverse logistics, sono diventate ormai un binomio indissolubile. Sempre più aziende stanno orientando le proprie risorse verso l'automazione dei processi logistici.

Negli ultimi mesi stiamo assistendo ad un cambiamento epocale. L’introduzione dell’intelligenza artificiale nelle nostre vite sta avendo lo stesso impatto che a suo tempo ha avuto l’avvento di internet.

L’applicazione di soluzioni di intelligenza artificiale nella logistica quindi è indispensabile per restare al passo con i tempi, in un mercato che diventa sempre più esigente e competitivo. Ecco perché in questo articolo vogliamo parlare dei trend e delle opportunità che questa nuova tecnologia può portare nell’ecommerce.

Intelligenza artificiale e logistica: quali sono i trend

Intelligenza artificiale e logistica

L’intelligenza artificiale sta assumendo un ruolo sempre più preponderante in qualsiasi settore e quello logistico e della supply chain non sono da meno.

L’analisi dei Big Data è solo la punta dell’iceberg di questa tecnologia. Vedremo infatti come l’AI nella logistica per ecommerce possa essere impiegata in realtà in vari ambiti, dalla gestione del magazzino fino alla logistica dell’ultimo miglio e alla consegna al cliente. 

Vediamo quindi quali sono i trend della logistica per ecommerce con l’intelligenza artificiale:

  1. robotica e automazione magazzino; 
  2. pianificazione dei trasporti e delle spedizioni;
  3. tracciabilità delle merci;
  4. Analisi predittiva e Big Data nelle previsioni aziendali;
  5. manutenzione predittiva;
  6. analisi predittiva dei prezzi e dei costi;
  7. gestione della customer experience;
  8. integrazione di tecnologie emergenti.

Statistiche 

Nel settore dei trasporti e della logistica, il 40% delle aziende utilizza l'intelligenza artificiale (IA) per l'automazione dei processi, mentre il 36% la utilizza per l'analisi dei dati. Questi dati sono stati raccolti da "MIT Technology Review Insights" tra gennaio e febbraio 2020.

Casi di utilizzo dell'intelligenza artificiale nel settore dei trasporti e della logistica a livello mondiale nel 2020 % Utilizzo
Gestione dell'inventario 40
Controllo qualità 34
Assistenza clienti 32
Monitoraggio, diagnostica 31
Cybersecurity 31
Rilevazione delle frodi 29

 

1. Robotica e automazione magazzino

Abbiamo già avuto modo di parlarne, l’automazione magazzino è una delle scelte più strategiche che un’azienda possa fare. Viene realizzata attraverso l’utilizzo di sofisticati software WCS (Warehouse Control System) in grado di gestire e organizzare tutti i processi logistici e i robot che compiono azioni ripetitive, come quelle di picking o di movimentazione materiali.

Questi software permettono ai robot di apprendere e adattarsi all'ambiente, svolgendo il lavoro in modo autonomo, senza richiedere costantemente l’intervento umano. In pratica l’intelligenza artificiale applicata al magazzino consente di migliorarne la gestione, riducendo l’intervento dell’uomo che assume più un ruolo di supervisore. Inoltre l’utilizzo di software come ShippyPro, consente alle aziende di automatizzare l’intero processo logistico a partire dalla comparazione tra i migliori corrieri italiani ed esteri.

Analizzando i dati storici e quelli in tempo reale, l’AI è in grado di guidare le aziende nella gestione dell’inventario, evitando gli sprechi o carenze di materiali o prodotti. Questo perché permette di conoscere in anticipo, con buone probabilità, quali possono essere le richieste del mercato e di conseguenza gli acquisti da effettuare.

2. Pianificazione dei trasporti e delle spedizioni 

AI logistica ecommerce

Pianificare i percorsi dei trasportatori non è compito semplice, ecco le variabili che entrano in gioco:

  • i dati sul traffico;
  • le condizioni stradali;
  • le preferenze dei clienti;
  • gli orari di consegna.

La possibilità di gestire quella grossa mole di dati che sono i Big Data permette all'intelligenza artificiale applicata alla logistica di migliorare l'efficienza dei trasporti, analizzando tutti questi dati in tempo reale e confrontandoli con quelli storici. 

In questo modo si può arrivare ad un’ottimizzazione dei percorsi mai raggiunta prima, riducendo i tempi di transito e i costi operativi.

Tutto questo si traduce non solo in un notevole risparmio per l’impresa e quindi in un aumento del margine di profitto, ma, come vedremo più avanti, contribuisce ad aumentare il tasso di fidelizzazione dei clienti.

Infine una sistematica pianificazione dei trasporti consente di ottimizzare l’uso dell’energia per una logistica sostenibile.

3. Tracciabilità delle merci

Un cliente che sa costantemente dove si trova il suo pacco è un cliente soddisfatto, che ha fiducia nel brand. 

Per ottenere questo però è necessario che sia l’azienda stessa a conoscere i dati di spedizione. L’azienda deve mettere in atto tecniche avanzate per seguire le proprie spedizioni, e la logistica per ecommerce con l’intelligenza artificiale è uno degli strumenti migliori per farlo, ad esempio utilizzando l’IoT (Internet of Things), l’internet delle cose. 

Si tratta di dispositivi provvisti di sensori, software e altre tecnologie in grado di connettersi ad una rete internet e di fornire una serie di informazioni impensabili prima. Un esempio può essere il grado di usura dei componenti di una macchina o il monitoraggio delle prestazioni dei veicoli o delle condizioni in cui versa un oggetto durante un trasporto.

L'AI può essere utilizzata per monitorare e tracciare le spedizioni anche in sistemi di vendita alternativi, ad esempio quelli dove le spedizioni sono gestite con Amazon FBA

4. Analisi predittiva e Big Data nelle previsioni aziendali

Logistica ecommerce con intelligenza artificiale

L’analisi predittiva sfrutta i Big Data, questa enorme ed eterogenea mole di dati, statistiche, algoritmi e machine learning (apprendimento automatico), per prevedere comportamenti o eventi

Questo significa che l’intelligenza artificiale può effettuare ad esempio previsioni della domanda, ottimizzando di conseguenza la produzione o l’approvvigionamento di articoli, senza rischiare il cosiddetto overstock

5. Manutenzione predittiva

L’automazione dei processi logistici può riguardare anche il monitoraggio delle prestazioni dei veicoli utilizzati per il trasporto e dei macchinari presenti in magazzino. Attraverso sensori, software sofisticati e l’IoT, l’intelligenza artificiale è in grado di raccogliere dati che possono prevedere guasti o malfunzionamenti.

Sulla base di questi dati l’azienda può provvedere ad una manutenzione preventiva, per ridurre i tempi di attesa dovuti alla riparazione dei guasti, accelerando i tempi di riparazione e mantenendo sempre efficiente l’intera catena di approvvigionamento.

6. Analisi predittiva dei prezzi e dei costi

Tra le soluzioni di intelligenza artificiale per la logistica quella delle previsione dei prezzi e dei costi è tra le più utili. Grazie ad una serie di informazioni che riesce ad elaborare, l’AI è in grado di stabilire con una buona approssimazione i prezzi dei materiali e i costi dei trasporti, prevedendo i futuri cambiamenti di prezzo associati alla logistica.

7. Gestione della customer experience

La gestione dei reclami, le recensioni ecommerce, persino il carrello abbandonato, sono tutti aspetti che è possibile gestire attraverso l’intelligenza artificiale conversazionale, ovvero assistenti virtuali e chatbot che possono interagire con i clienti, fornendo loro supporto in tempo reale riguardo alle spedizioni.

8. Integrazione di tecnologie emergenti

Soluzioni di intelligenza artificiale per la logistica

L’intelligenza artificiale e la logistica si stanno integrando sempre più con altre tecnologie emergenti. L'internet delle cose (IoT) che abbiamo già visto, la realtà aumentata e la blockchain sono tra i trend della logistica più avanzati.

La realtà aumentata è una tecnologia che mostra la realtà circostante arricchita di informazioni a video, ad esempio nei navigatori satellitari che proiettano direttamente sul parabrezza dell’auto stazioni di servizio, velocità o autovelox

La blockchain invece è in grado di rendere la comunicazione più sicura, anche tra le varie parti che compongono la catena di approvvigionamento.  

Le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale nella logistica

Automazione dei processi logistici

Come abbiamo avuto modo di vedere, l’applicazione dell’AI alla logistica per ecommerce sta offrendo una serie di opportunità agli imprenditori per migliorare il proprio business. Ecco quali sono i vantaggi principali.

  1. Riduzione dei costi operativi. Secondo alcune statistiche, a lungo termine l’introduzione dell’intelligenza artificiale può portare ad una diminuzione dei costi fino al 10% (McKinsey). La robotica, l’automazione del magazzino, la pianificazione dei trasporti, la gestione della customer experience, sono tutti aspetti importanti nella gestione della logistica che, una volta automatizzati, consentono di ridurre le spese. Introdurre questa tecnologia però può avere costi notevoli, ed è per questo che spesso vengono previsti degli incentivi per le imprese che intendono automatizzare la catena di approvvigionamento.
  2. Aumento dell'efficienza nella supply chain. L’introduzione delI’intelligenza artificiale consente di ottimizzare l'intera supply chain. La pianificazione strategica diventa più accurata e consente di gestire meglio le scorte, pianificare la produzione in base alla domanda dei clienti, allocare meglio le risorse ecc. Questo può portare ad un aumento dei ricavi fino al 4%.
  3. Miglioramento del servizio offerto e dell’esperienza cliente. L’efficientamento delle consegne porta ad un miglioramento del servizio offerto ai propri clienti. Tra i vantaggi più importanti troviamo:
  • tempi ridotti;
  • maggiore precisione;
  • personalizzazione delle consegne;
  • monitoraggio e tracciabilità avanzati.

Questi aspetti sono molto importanti in un’ottica di miglioramento della brand awareness e della fedeltà del cliente.

  1. Riduzione dell’impatto ambientale. L’intelligenza artificiale nella logistica rappresenta un grande alleato per i temi ambientali e di sostenibilità. Ecco alcune delle opportunità offerte da questo connubio: 
  • ottimizzazione delle rotte di consegna, con conseguente risparmio di carburante e ovviamente di emissioni, riducendo tempi e distanze;
  • supporto nell’adozione di veicoli a basso impatto ambientale, attraverso la verifica delle loro caratteristiche e l’analisi dei dati sulle loro prestazioni, per scegliere quelli più ecologici;
  • ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse e quindi riduzione degli sprechi attraverso l’analisi dell’inventario, la previsione della domanda e la gestione ottimale del magazzino;
  • miglioramento della gestione energetica attraverso il monitoraggio degli impianti di illuminazione e riscaldamento dei siti di stoccaggio.

Conclusioni

L'applicazione di soluzioni di intelligenza artificiale nella logistica sta prendendo sempre più piede. Sempre più aziende iniziano a sfruttarne le potenzialità per offrire un servizio maggiormente competitivo ed efficiente, e per far fronte alle esigenze dei nostri tempi. 

Si prevede che in un prossimo futuro le spedizioni ecommerce saranno sempre più rapide ed efficienti, verranno effettuate con nuove tecnologie come droni e veicoli a guida autonoma, o attraverso l’integrazione di sofisticati sistemi come l’Internet of Things, la blockchain e soluzioni di realtà aumentata come il Metaverso

Alle aziende non resta che mettersi al passo per essere sempre pronte ad offrire un servizio efficiente, rapido e competitivo.

 

Domande frequenti

Che cos'è l'intelligenza artificiale nella logistica?

È l’applicazione di sistemi informatici e tecnologie avanzate nella catena di approvvigionamento, in grado di migliorarne i processi attraverso l’applicazione di algoritmi, sistemi di apprendimento automatico ed elaborazione di grandi moli di dati come i Big Data.

Quali sono i vantaggi dell'intelligenza artificiale nella logistica?

Ecco alcuni dei principali vantaggi che è possibile ottenere con l’automazione dei processi logistici con l’intelligenza artificiale:

  • riduzione dei costi operativi;
  • aumento dell'efficienza della supply chain;
  • miglioramento del servizio offerto e dell’esperienza cliente;
  • riduzione dell’impatto ambientale.

Come viene utilizzata l'intelligenza artificiale nella gestione dei magazzini?

L’intelligenza artificiale può essere utilizzata in qualsiasi area o attività di un magazzino: 

  • nella gestione dell’inventario, riducendo i margini di errore umano e analizzando dati storici per effettuare previsioni sull’approvvigionamento;
  • nell’automazione del magazzino attraverso l’introduzione di robot e l’implementazione di sistemi informatici in grado di gestirli;
  • nella gestione degli spazi, massimizzando il loro utilizzo attraverso l’analisi delle dimensioni delle movimentazioni;
  • nella localizzazione degli articoli, riducendo i tempi di ricerca.

 

Come l'intelligenza artificiale può migliorare la tracciabilità delle merci nella logistica?

Attraverso l’IoT (Internet of Things), l’internet delle cose, sensori e software sofisticati l’intelligenza artificiale può monitorare le merci in tempo reale durante il trasporto rilevando il grado di usura dei componenti di una macchina, monitorando le prestazioni dei veicoli o delle condizioni in cui versa un articolo durante il viaggio o nel sito di stoccaggio.



Adriana Miccio

Come content writer appassionata di digital marketing la collaborazione con ShippyPro è una sfida continua che mi permette di unire la passione per la scrittura e la comunicazione al mondo della logistica, cercando ogni volta di fornire contenuti SEO che siano utili anche agli utenti.